Festival dello Sviluppo Sostenibile ai nastri di partenza

Parte il Festival dello Sviluppo Sostenibile, una iniziativa diffusa in tutta Italia con eventi di vario genere: convegni, workshop, giornate informative nelle scuole, attività artistiche e tanto altro.
Promosso dall’ASviS, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, il Festival durerà 17 giorni, quanti sono gli obiettivi di sviluppo dell’Agenda 2030 dell’Onu e cioè 1. Sconfiggere la povertà 2. Sconfiggere la fame 3. Salute e benessere 4. Istruzione di qualità 5. Parità di genere 6. Acqua pulita e servizi igienico-sanitari 7. Energia pulita e accessibile 8. Lavoro dignitoso e crescita economica 9. Imprese, innovazione e infrastrutture 10. Ridurre le disuguaglianze 11. Città e comunità sostenibili 12. Consumo e produzione responsabili 13. Lotta contro il cambiamento climatico 14. Vita sott’acqua 15. Vita sulla Terra 16. Pace, giustizia e istituzioni solide 17. Partnership per gli obiettivi.

La kermesse è giunta alla terza edizione e quest’anno ha come leitmotiv “Mettiamo mano al nostro futuro”. Si tratta della più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale, diffondere la cultura della sostenibilità e realizzare un cambiamento culturale e politico che consenta all’Italia di raggiungere gli obiettivi sopra citati. Il mondo intero è impegnato in questo sforzo.
Da parte sua, il Festival rappresenta il principale contributo italiano alla Settimana europea dello sviluppo sostenibile che si svolgerà in realtà dal 21 maggio al 6 giugno 2019 e proporrà anche incontri con personaggi di spicco ed esperti in modalità più informale, proprio per favorire momenti di scambio e di dibattito. Ma gli eventi sono già iniziati il 14 maggio con i “dintorni del Festival” e proseguiranno fino al 13 giugno, proprio per dare uno spazio ancora maggiore a tutto ciò che garantisce la sensibilizzazione dei cittadini sui temi della sostenibilità e anche per dar voce agli stessi cittadini e non solo a istituzioni e pubbliche amministrazioni. Si punta infatti a coinvolgere tutto il tessuto sociale affinché gli obiettivi della sostenibilità e i 169 target collaterali diventino patrimonio condiviso da tutti.

Please follow and like us:

Post Author: crueltyfree

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *